A CHEESE ARRIVANO I BAROLO BOYS

Presentazione del film che racconta gli ultimi 30 anni di Langa del vino
Bra – Venerdì 20 settembre, Ore 19
Caffè Letterario Slow Food Editore

Se n’è parlato molto in Italia e all’estero. Se n’è discusso su riviste specializzate e non. Si può dire che sia anche merito loro se la nascente galassia dei blog di settore ha avuto e continua ad avere materiale e argomenti di dibattito pressoché infinito.
Sono i “Barolo Boys”, la generazione di contadini di Langa che, praticamente sconosciuta fino alla fine degli anni Ottanta, ha cambiato modo di interpretare e comunicare il più famoso vino rosso piemontese, diventando star incontrastata per tutti gli anni Novanta e consolidando il successo barolista sui mercati di tutto il mondo fino ai giorni nostri.
Tu chiamali, se vuoi, “modernisti”: nella lunghissima e a tratti estenuante contrapposizione con il Barolo della tradizione, i Barolo Boys hanno incarnato il cambiamento, la volontà di rottura col passato, il nuovo corso agronomico e tecnico della vitivinicoltura. Un po’ rivoluzionari, un po’ rottamatori.
Qualche nome? Elio Altare, Giorgio Rivetti, Roberto Voerzio, Chiara Boschis, Elio Grasso. E tanti altri.
Ma andiamo con ordine.

continua a leggere il comunicato sul sito di Slow Food

Advertisements